La crisi della Loyal Bank non trova soluzione

La crisi della Loyal Bank non trova soluzione

Continua la crisi della banca offshore Loyal Bank di Saint Vincent e Grenadine, con uffici a Budapest. I suoi clienti hanno ricevuto di recente la comunicazione che i trasferimenti in entrata e in uscita sono stati sospesi a tempo indeterminato; sebbene, come spesso accade in questi casi, né le autorità finanziarie del paese Caraibico né la banca stessa, hanno offerto un piano dettagliato su come i titolari dei conti potranno recuperare il loro denaro.
La crisi della Loyal Bank ha avuto inizio due anni fa, quando gli chiusero tutti i conti di corrispondenza, il che rese Loyal inattivo per diversi mesi. Tuttavia, grazie ai suoi 400 milioni di dollari di capitale, la Banca riuscì a recuperarsi continuando ad operare.
Loyal Bank è stata recentemente coinvolta in vari scandali, già che era una delle banche coinvolte nel caso della corruzione della FIFA, che ha portato in prigione diversi leader dell'organizzazione che manovra i destini del calcio; ma ancora più serio è stato il coinvolgimento del CEO e del CBO di Loyal, Adrian Baron e Linda Bullock, in un'accusa di cospirazione per frodare il governo degli Stati Uniti.
L’Ufficio della Procura del distretto Occidentale di New York è stato incaricato di presentare il caso, nel quale è stata coinvolta anche la società quotata in Borsa, Beaufort Securities, con Loyal Bank e l’Agenzia Loyal and Trust Corp., una società offshore situata a Saint Vincent e Grenadine.
Tra Marzo 2014 e Febbraio 2018, Beaufort Securities unitamente ai propri soci (tra cui Loyal Bank) si coinvolsero in uno schema per frodare investitori e potenziali investitori, in varie Società statunitensi, occultando la vera proprietà di queste Società e manipolando il prezzo e il volume di intercambio in azioni di dette Società.
Come parte di questo schema, Beaufort Securities trasferiva fondi a conti bancari societari presso Loyal Bank, aperti a nome di Società offshore, controllate da clienti della banca. Quindi, Loyal offriva carte di debito ai propri clienti per prelevare denaro da tali conti, di modo che i fondi irrintracciabili e le fonti occulte facilitassero la continuità della frode. Altro modo per lavare il denaro della frode  era acquistare opere d'arte.
I problemi sono cresciuti quest'anno, poiché, a marzo, la Loyal ha sospeso l'emissione e le ricariche delle carte prepagate e, ora, ha approfondito la sua crisi con la sospensione dei trasferimenti in entrata e uscita.
Il 31 luglio, Internet Bankig della Loyal Bank ha pubblicato un comunicato stampa in cui ai clienti è stato chiesto di non trasferire fondi o prelevare denaro fino a nuovo avviso. La Banca ha riconosciuto che i saldi dei depositi continueranno senza modifiche, anche se le spese di manutenzione mensili di questi conti non saranno addebitate. La Banca ha detto che continuerà a fornire informazioni aggiornate sul caso.
Se ha fondi congelati presso Loyal Bank e ha bisogno di assistenza, lo studio legale Caporaso & Partners, con avvocati con oltre 30 anni di esperienza nella banca offshore la può aiutare con tariffe molto convenienti.


Se ha dubbi può contattarci per mail, se preferisce una consulenza telefonica deve aver pagato il servizio o pagare la consulenza

Prenotare

aprire conto all'estero

BANANA00

localbitcoin_it

voguepay IT